Home / Storia

Storia

1947

"Sottoscrivete il prestito della ricostruzione". Questo era l'impegnativo invito alla popolazione italiana che a guerra terminata apparve su pagine di giornali e manifesti murali. La ricostruzione sanitaria prende l'avvio da un prodotto estremamente innovativo, che era arrivato dal Nord America con le truppe alleate statunitensi: la penicillina. In Italia, dove la penicillina esistente arrivava sporadicamente da Francia e Inghilterra, vi era l'esigenza di realizzarne una costante ed efficiente produzione.

Tutto ciò convinse il fisiologo Rodolfo Ferrari ed il microbiologo Carlo Callerio a fondare a Milano nel 1947 la SPA - Società prodotti Antibiotici. SUPERCILLIN realizzato in due formulazioni è la prima penicillina nazionale per uso intramuscolare, che potè contare sul supporto di un originale ed importante cartoncino pubblicitario.

Venne poi prodotta anche una formulazione orale di penicillina per esclusivo uso pediatrico: PRONTOCILLIN.

1950  

image017

Dall'ottima collaborazione scientifica instaurata tra la SPA e Sir Alexander Fleming venne prodotta e commercializzata un'altra sostanza antibatterica: il LISOZIMA (vedi foto con al centro Sir Alexander Fleming).
Questa sostanza che ebbe come nome commerciale quello del principio attivo, fu inizialmente commercializzata "per la umanizzazione biologica del latte di vacca" e in qualità di integratore artificiale nell'alimentazione del lattante.

1955

 SPA lancia sul mercato un altro prodotto innovativo, fornendo alla Classe Medica un'ulteriore opzione terapeutica per il trattamento dei deficit di utilizzazione del glucosio e delle turbe del metabolismo glucidico.GLU-PHOS glucosio-l-fosfato sale bisodico, sostanza gluicidica fisiologica ad alto livello energetico che, in virtù del processo fosforilativo, può essere immediatamente assorbita ed utilizzata anche in assenza di insulina.

1969

 Il metronidazolo, che per molti anni era stato utilizzato solamente per il trattamento della tricomoniasi urogenitale, in base a numerose sperimentazioni farmacologiche e cliniche, viene commercializzato da SPA con il nome di DEFLAMON, in qualità di farmaco attivo contro una grande varietà di germi anaerobici di elevato interesse clinico.

 Il prodotto risulta quindi straordinariamente efficace non solo nella terapia di gravi infezioni da germi sensibili, ma anche nella prevenzione di infezioni post-operatorie causate da batteri anaerobici.

1975

 Dopo anni di intense ed innovative ricerche nel campo degli antibiotici polienici, viene introdotto in terapia il TRICANDIL (mepartricina), un farmaco ad uso topico di pertinenza ginecologica.
Il TRICANDIL è dotato di una potentissima attività antifungina ed antiprotozoaria e risulterà per anni il leader della sua categoria terapeutica.

1979

Viene lanciato DISSENTEN, loperamide cloridrato, ancora oggi  prodotto di riferimento nel trattamento sintomatico della diarrea acuta e delle riacutizzazioni della diarrea cronica.

1985

 Sono introdotti nel mercato il KANRENOL (potassio canrenoato) ed il KADIUR (associazione di potassio canrenoato e butizide). Il canrenoato di potassio è una molecola innovativa destinata a segnare un importante passo in avanti nella cura dell'’iperaldosteronismo e dell'’ipertensione arteriosa.

1986

 Questo anno é molto significativo e determinante per la crescita e l’affermazione della SPA sul mercato farmaceutico italiano. Infatti, dopo numerosi anni di studio effettuati dai Ricercatori SPA, viene commercializzato IPERTROFAN (mepartricina) per il trattamento dell'Ipertrofia Prostatica Benigna.

1987

 Frutto della propria ricerca, SPA lancia SINARTROL. Il cinnoxicam si inserisce tra i farmaci antiflogistici non steroidei ed appartiene ad un gruppo di derivati benzotiazinici caratterizzati da una lunga emivita farmacologica protratta oltre le 24 ore. Disponibile nelle formulazioni in compresse, supposte e crema è indicato nel trattamento sintomatico delle affezioni reumatiche infiammatorie e degenerative.

DIFOSFONAL clodronato: Il clodronato appartiene alla categoria dei bifosfonati, farmaci in grado  di inibire la formazione e la dissoluzione dei cristalli di idrossiapatite.

Le indagini farmacologiche e cliniche dimostrano il notevole effetto inibitorio del clodronato sul riassorbimento osseo, inibendo l’attività osteoclastica in tutte le condizioni sperimentali e cliniche nelle quali questa risulti esageratamente aumentata. Rilevante è infine l’'effetto antalgico del farmaco nel trattamento del dolore presente nei pazienti con problematiche osteoporotiche, soprattutto in caso di fratture recenti.

1990

 Il 1990 è l’anno del CONDRAL (condroitin solfato). Con questo farmaco si inaugura il concetto farmacologico di condroprotezione”. Il farmaco trova indicazione nel trattamento sintomatico dell’osteoartrosi del ginocchio e dell’anca.

 L’apporto esogeno di questo farmaco è in grado, da una parte di antagonizzare, a livello della cartilagine articolare, i processi degenerativi e infiammatori articolari, soprattutto attraverso l’inibizione del rilascio delle molecole pro infiammatorie e degli enzimi condrolitici, e dall’altra di stimolare la biosintesi dei proteoglicani, del collagene e dell’acido jaluronico ad alto peso molecolare.

1991

Viene messo in commercio SEACOR, prodotto di derivazione naturale a base di acidi grassi a lunga catena della serie omega 3, indicato nell’ipertritrigliceridemia.
Nel 2002, dopo la pubblicazione di importanti studi clinici, tra cui il GISSI Prevenzione, SEACOR ottiene l’ampliamento delle indicazioni e la rimborsabilità come farmaco salvavita nella prevenzione secondaria nel paziente con pregresso infarto miocardico.

1993

 SPA lancia LOSFERRON  (ferro gluconato) per combattere l'anemia ferropriva in gravidanza, nell'adolescente e nell'anziano. Con il gluconato ferroso, SPA mette a disposizione una nuova formulazione effervescente con ottima palabilità ed elevato assorbimento, caratteristiche che favoriscono l'adesione del paziente alla terapia.

2004

 Il 2004 segna la ripresa della tradizione antibiotica di SPA; infatti, a partire dal mese di novembre, l'azienda inizia la commercializzazione di CHINOPLUS  (prulifloxacina), un antibiotico appartenente alla classe dei fluorochinoloni di ultima generazione. La molecola è dotata di un ampio spettro antibatterico che comprende gli agenti patogeni (incluso la Pseudomonas aeruginosa) responsabili delle infezioni urinarie complicate e non complicate (cistite) e delle riacutizzazioni di bronchite cronica.
L’azione antibatterica di prulifloxacina è stata caratterizzata negli studi in vitro, che hanno mostrato una penetrazione batterica migliore e un effetto post-antibiotico più prolungato rispetto ai fluorochinoloni di riferimento. Prulifloxacina è caratterizzata da una lunga emivita (oltre 10 ore) che ne consente la comoda monosomministrazione giornaliera, favorendo la compliance dei pazienti.

 Prulifloxacina è indicata per il trattamento di infezioni sostenute da germi sensibili, nelle seguenti condizioni:  

  • infezioni acute non complicate delle basse vie urinarie (cistite semplice)
  • infezioni complicate delle vie urinarie
  • riacutizzazione di bronchite cronica

2006

SPA rinforza la sua presenza in cardiologia, con il lancio di CARAVEL, farmaco equivalente a base di carvedilolo. CARAVEL è indicato in tutti i pazienti con scompenso cardiaco cronico e in tutte le classi di gravità (lieve, moderato o severo), sia di origine ischemica che non ischemica, in associazione ad ACE inibitori e diuretici.

CARAVEL è inoltre indicato nel trattamento dell’'ipertensione essenziale e dell’'angina pectoris. CARAVEL ha una elevata flessibilità posologica: grazie ai due dosaggi (6,25 mg e 25 mg) entrambi con compresse secabili, è possibile personalizzare la terapia secondo i bisogni del paziente, esigenza particolarmente sentita soprattutto nei pazienti con scompenso cardiaco. 

2007

SPA: da 60 anni al centro della salute. SPA, celebra il 60° anniversario di Fondazione, un traguardo importante in termini di continuità di presenza nel mercato farmaceutico italiano, di impegno nella Ricerca, di attenta preparazione scientifica della sua rete di informatori. Tutto ciò significa soddisfare nel migliore dei modi le necessità e le aspettative di pazienti e clienti, con prodotti di qualità, in grado di tutelare la salute e migliorare la qualità della vita.

2011

Con il lancio di NIREDIL, medicinale equivalente a base di nitroglicerina cerotti transdermici, SPA amplia la sua proposta terapeutica in cardiologia. NIREDIL è indicato nel trattamento dell’angina pectoris, in monoterapia o in associazione con altri farmaci indicati nella terapia anti-anginosa, come ad esempio CARAVEL (carvedilolo).

2013

Nel 2013, SPA amplia la sua presenza nell’area osteoarticolare ed in particolare nella prevenzione e terapia delle fratture da fragilità ossea con CEDRAVIS (risedronato), aminobisfonato con attività anti fratturativa esercitata su diversi segmenti ossei: vertebrali, non vertebrali e femorali, sia nelle donne in post-menopausa come negli uomini. Il livello di efficacia elevato, unito alla buona tollerabilità e sicurezza di impiego nel lungo periodo, lo pongono con la nuova nota AIFA 79 come farmaco di prima linea nella prevenzione e nella terapia delle fratture da osteoporosi.

2014

Il 2014 è l’anno di DIFOSFONAL 200 mg iniettabile per via intra muscolare . Il nuovo dosaggio permette di aumentare la compliance dei pazienti e quindi l’aderenza alla terapia per la prevenzione delle fratture da fragilità ossea. Con la metà delle iniezioni i.m. da 200 mg si ottiene la stessa efficacia clinica delle iniezioni i.m. da 100 mg; somministrare 1 fiala da 200 mg ogni 14 giorni esercita la medesima attività anti fratturativa del DIFOSFONAL 100 mg ogni settimana.

2015

 Nel 2015, SPA, immette in commercio TREDIMIN, colecalciferolo o Vitamina  D3. Trova indicazione in tutte le situazioni di ipovitaminosi D presente nelle diverse età. Si presenta in commercio con due formulazioni:

  • 10.000 U.I. gocce orali, soluzione, 1 flacone  da 10 ml
  • 25.000 U.I. soluzione orale, 1 contenitore monodose da 2,5 ml

Con TREDIMIN, SPA, arricchisce la sua presenza nell’ambito osteo-articolare e non solo. 

2016

SPA, da anni presente nell’area urologica, lancia DILUR, doxazosina, alfa–1-litico selettivo e competitivo dei recettori adrenergici con due dosaggi da 2 e 4 mg e con doppia indicazione: nel trattamento dei sintomi clinici associati alla Iperplasia Prostatica Benigna e nell’Ipertensione arteriosa essenziale. Il doppio dosaggio consente di personalizzare la terapia  massimizzando l’efficacia clinica  e l’ampia maneggevolezza e sicurezza di impiego in mono somministrazione e nel lungo periodo.

Nel luglio 2016 SPA lancia DUOTENS, ramipril/amlodipina, farmaco di associazione indicato nel trattamento dell’ipertensione arteriosa. DUOTENS associa in un’unica capsula due farmaci appartenenti a due distinte classi farmacologiche: ramipril, un inibitore dell’enzima di conversione dell’Angiotensina  (ACE inibitore o ACE-I), e amlodipina, un bloccante dei canali del calcio (calcio antagonista), noti per la loro efficace azione sulla pressione arteriosa, che agiscono con meccanismi d’azione sinergici che ne aumentano l’efficacia antiipertensiva e la protezione degli organi bersaglio dell’ipertensione (cuore, cervello, rene e vasi), riducendo, nel contempo, l’incidenza degli eventi indesiderati.