Home / Aree terapeutiche / Cardiovascolare / Infarto & post-infarto

Infarto & post-infarto

Che cos’è

Il cuore è una pompa che distribuisce sangue a tutto il corpo attraverso una rete di arterie e vene.

I vasi sanguigni che hanno il compito di fornirgli l’ossigeno sono le arterie coronarie che possono ammalarsi di aterosclerosi: quando la placca si forma nel vaso sanguigno ostacola il normale flusso del sangue e riduce così l’afflusso di ossigeno al cuore.

L’infarto miocardico è causato dall’improvvisa chiusura di una coronaria da parte di un trombo che interrompe il flusso di sangue causando un danno irreversibile del muscolo cardiaco.

Si forma così una cicatrice che, a seconda della sua dimensione, può determinare una maggiore eo minore riduzione dell’efficienza della contrazione del cuore.

Interventi:

Angioplastica coronaria: consiste nel dilatare la coronaria ostruita mediante una sonda con un palloncino. Viene inserito un cosiddetto stent che resta all’interno del vaso sanguigno per ridurre i rischi di un’ulteriore chiusura.

By-pass aorto coronarico: è un intervento che serve a creare un ponte, cioè una via alternativa al sangue che supera così l’ostacolo che trova nell’arteria malata. 

Riparazione/sostituzione valvolare: consiste nel sostituire una valvola cardiaca danneggiata con una nuova valvola artificiale, meccanica o biologica (di tessuto umano o animale).

Sintomi

Il sintomo più diffuso è un dolore o un fastidio al petto: la maggior parte degli attacchi di cuore causa una fitta al centro del petto che dura per pochi minuti oppure scompare per poi ripresentarsi. Si può avvertire un senso di pressione, dolori, senso di gonfiore e fitte al cuore.

Stile di vita consigliato

Prevenzione

Esistono alcuni fattori di rischio modificabili, che è possibile ridurre o annullare con l’aiuto del medico e attraverso il nostro impegno quotidiano.

Per proteggere il nostro cuore è necessario adottare uno stile di vita sano e ridurre in modo stabile i fattori di rischio.

Fattori non modificabili

Sesso maschile

Età

Familiarità e fattori genetici

 

Fattori modificabili

Dislipidemia 

Ipertensione 

Diabete

Sovrappeso o obesità

Stress

Depressione

Fumo

Sedentarietà

Alimentazione non salutare

 

Consigli alimentari

-non saltare i pasti

-inserire carboidrati complessi in ogni pasto

-consumare quattro-cinque porzioni tra frutta e verdura al giorno

-consumare pesce almeno 2-3 volte a settimana

-variare gli alimenti controllandone la quantità. Evitando monotonia e ripetitività

-ridurre il consumo di sale aggiunto

-scegliere modalità di cottura più salutari

-imparare a leggere le etichette