Home / Aree terapeutiche / Gastro-enterologia / Diarrea del viaggiatore

Diarrea del viaggiatore

1. Che cos'è?

La diarrea del viaggiatore è una patologia piuttosto comune che colpisce chi si reca in una zona geografica diversa da quella di provenienza, venendo esposto a fattori di rischio che variano in base alla destinazione, alla sensibilità personale e all'esposizione ad alimenti contaminati.

Tra le cause più comuni troviamo batteri, virus, parassiti, ma possono incidere anche lo stress del viaggio e fattori ambientali, quali il cambio di clima e di abitudini alimentari.

2. Sintomi

Si manifesta con tre o quattro episodi diarreici al giorno, in alcuni casi correlati con altri sintomi (quali vomito, nausea, feci ematiche, tenesmo, febbre e crampi addominali).

Di norma ha un decorso di tre o quattro giorni, ma può protrasi anche fino a dieci giorni.

3. Consigli utili alla prevenzione 


Zone di rischio

  • Rischio minimo: America del Nord, Europa occidentale, Australia

  • Rischio intermedio: Europa meridionale

  • Rischio massimo: Africa, Asia, America Meridionale e Centrale, Medio Oriente


Cosa fare per prevenirla

  • Lavarsi sempre le mani dopo aver usato il bagno e prima di mangiare 

  • Evitare di bere bevande con ghiaccio

  • Bere solo acqua proveniente da bottiglie sigillate

  • Evitare cibi crudi o poco cotti